Contattaci: +39 02 55186649 - 02 7492085
E-mail: info@organismodivigilanza.com

Terrorismo: collegamento con l'analisi dei rischi


È uno degli aspetti sempre più difficili da spiegare ai nostri corsi. 

Le aziende che hanno criticità in materia di terrorismo dovrebbero saperlo senza bisogno dell’analisi dei rischi, hanno già procedure di qualifica o controllo, per cui basta seguire bene quelle che sono norme contrattuali emesse da soggetti competenti, pensiamo a chi offre servizi di sicurezza in luoghi o obiettivi sensibili o chi viene qualificato per fornire dipartimenti difesa, esercito o simili. 

L’analisi per tutti gli altri deve essere fatta in un’ottica di verifica dei pericoli, per poi decidere analisi specialistiche più approfondite, già finalizzate alle contromisure, progettate da esperti.

In dettaglio, in prima analisi, possono essere analizzate le seguenti  cinque dimensioni (determinanti pericoli) e poi inserite in una “matrice” per analizzare  possibili collegamenti.

  1. Paese (in particolare con cui faccio business di vendita ed acquisto, di provenienza lavoratori e collaboratori, in cui si hanno sedi)
  2. Clienti e relazioni (in particolare tracciabilità proprietà o controllo con riferimento anche alle liste specializzate, trasparenza conti e pagamenti, gestione delle liberalità)
  3. Prodotto (in particolare dual use ed utilizzo possibile per finalità terroristiche anche non prevedibile)
  4. Pagamenti (in particolare uso contanti ed ATM, mezzi di pagamento non convenzionali)
  5. Formazione e competenze del personale (in particolare personale interno, consulenti e qualifica auditor )

La matrice 5x5 può mettere già in evidenza la determinate su cui agire. Ovviamente se sono presenti parecchi segnali di pericolo su più aree è necessario intervento di uno specialista.

SB – settembre 2012

News:

  • 31/08/2020

    Aggiornamento: nuovi reati presupposto nel Decreto legislativo 231

    Forte impatto sul diritto penale d'impresa, soprattutto con riferimento alle fattispecie di reati tributari e di reati contro la pubblica amministrazione
  • 11/05/2020

    La nuova circolare 231 di Audit in Italy

    Il nostro servizio di aggiornamento esclusivo per clienti, contatti e collaboratori Audit in Italy, area compliance-Decreto Legislativo 231 del 2001.
  • 21/01/2020

    I reati tributari nel Decreto 231: ci siamo!

    I “reati fiscali” creano responsabilità penale di impresa
  • Archivio