Contattaci: +39 02 55186649 - 02 7492085
E-mail: info@organismodivigilanza.com

Codice di comportamento dei dipendenti pubblici


Pubblicato ed in vigore il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2013, n. 62 - Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti  pubblici, a norma dell'articolo 54 del Decreto legislativo 30  marzo  2001,  n. 165 (in vigore dal 4 giugno 2013) che definisce i  doveri  minimi  di  diligenza,  lealtà, imparzialità e buona condotta che i pubblici dipendenti sono  tenuti ad osservare.

È un vero e proprio “codice” di comportamento”, la cui conoscenza è necessaria anche da parte dei soggetti privati che con la pubblica amministrazione lavorano e si interfacciano al fine di evitare comportamenti che possano essere in contrasto con i principi del suddetto codice e “diventare” possibili reati collegabili alla applicazione del Decreto legislativo 231 del 2001, come ad esempio la corruzione.

Il codice si  applica  ai  tutti i dipendenti  delle  pubbliche amministrazioni. Si ricorda che il suddetto codice può essere integrato da specifici regolamenti di comportamento adottati dalle singole amministrazioni.

Il decreto suddetto abroga il decreto del Ministro per la  funzione  pubblica del 28 novembre 2000 recante "Codice di comportamento dei dipendenti  delle pubbliche amministrazioni", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 84 del 10 aprile 2001.

Gli aspetti più importanti del codice da conoscere

  • Regali, compensi e altre utilità
  • Incarichi  di  collaborazione 
  • Rapporti con il pubblico      
  • Riconoscibilità del dipendente pubblico
  • Contratti ed altri atti negoziali   

Settembre 2013 - SB

News:

  • 31/08/2020

    Aggiornamento: nuovi reati presupposto nel Decreto legislativo 231

    Forte impatto sul diritto penale d'impresa, soprattutto con riferimento alle fattispecie di reati tributari e di reati contro la pubblica amministrazione
  • 11/05/2020

    La nuova circolare 231 di Audit in Italy

    Il nostro servizio di aggiornamento esclusivo per clienti, contatti e collaboratori Audit in Italy, area compliance-Decreto Legislativo 231 del 2001.
  • 21/01/2020

    I reati tributari nel Decreto 231: ci siamo!

    I “reati fiscali” creano responsabilità penale di impresa
  • Archivio