Contattaci: +39 02 55186649 - 02 7492085
E-mail: info@organismodivigilanza.com

Lotta alla corruzione: lo standard BS 10500

In attesa della pubblicazione della nuova norma ISO 37001 sui sistemi di gestione per l'anti-corruzione, una breve analisi del BS 10500


Lo standard BS 10500 (Specification for an anti-bribery management system- “ABMS”) pubblicato nel 2011, è la prima norma ad interessarsi nello specifico alla corruzione

Oltre ai riferimenti internazionali ai provvedimenti in materia da parte delle Nazioni Unite e dell’OECD (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) lo standard è strettamente connesso al UK Bribery Act del 2010, la legge britannica sull’anti-corruzione. 

La legge si sviluppa su sei principi guida

  1. Procedure adeguate per la prevenzione della corruzione
  2. Impegno del Top Management nel diffondere una corretta cultura aziendale
  3. Risk assessment
  4. Due Diligence
  5. Formazione e informazione
  6. Monitoraggio e miglioramento

Sulla base di questi principi, il focus della norma è la necessità di avere delle procedure documentate per dimostrare in maniera effettiva le azioni di prevenzione. Le procedure devono essere commisurate al rischio aziendale e dipendono quindi dalla complessità, dalla natura e dalla portata delle attività aziendali; inoltre devono tener conto delle leggi specifiche del Paese di appartenenza.

La norma presta particolare attenzione alla qualifica del personale ai partner commerciali, alla catena di fornitura, ai concetti di facilitazioni di pagamento, omaggi e regali e prevede tre azioni ben distinte per implementare il sistema di gestione: prevenire, individuare e rendicontare. Definisce infine la figura del Compliance manager.

Per gli aspetti più complessi è possibile consultare la guida applicativa (Annex A) inclusa nella norma.

La BS 10500 sarà usata come documento di base per lo sviluppo di un nuovo standard ISO sui sistemi di gestione per l’anti-corruzione, la ISO 37001, la cui bozza è attesa per i primi mesi del 2015.

News:

  • 31/08/2020

    Aggiornamento: nuovi reati presupposto nel Decreto legislativo 231

    Forte impatto sul diritto penale d'impresa, soprattutto con riferimento alle fattispecie di reati tributari e di reati contro la pubblica amministrazione
  • 11/05/2020

    La nuova circolare 231 di Audit in Italy

    Il nostro servizio di aggiornamento esclusivo per clienti, contatti e collaboratori Audit in Italy, area compliance-Decreto Legislativo 231 del 2001.
  • 21/01/2020

    I reati tributari nel Decreto 231: ci siamo!

    I “reati fiscali” creano responsabilità penale di impresa
  • Archivio